top of page
IMG20220821085359.jpg

Le Dolomiti del Veneto
(Bellunesi)

Le Dolomiti del Veneto (Bellunesi)

Prendono vita dalle prime zone alpine del Bellunese, che vede nei territori del Longaronese i primi spunti di vette boschive e selvagge. Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è il primo avanposto geografico che tutela e da vita a questo primo frangente delle Dolomiti del Veneto.
Vette boschive che si innalzano a quote che oltrepassano i 2.000 di altitudine, immensi paradisi naturali dove la vera roccia di Dolomia, quella che identifica maggiormente i "Monti Pallidi", deve ancora prendere forma lasciando a questo immenso territorio pre-Dolomitico uno status vitale di flora e di fauna pieno di vita.
Valli ed insenature che si disperdono verso luoghi selvaggi e impenetrabili. Una meraviglia di Natura che in alcuni luoghi sembra ferma nel tempo. Un modo di vivere l'escursionismo a stretto contatto con fitti boschi carichi di ossigeno e il silenzio che regna tra i suoi verdi e lussureggianti altipiani.
Oltre queste vette si aprono nuove vallate, nuovi territori che un passo dopo l'altro conducono verso la porta delle Dolomiti. L'Agordino, la Val di Zoldo e la Val Fiorentina, la valle del sole. L'Ampezzano, l'Alto Cadore che con il Comelico chiude questo meraviglioso cerchio naturale. Un mondo di una grandezza e maestosità che accompagna verso quella bianca roccia di Dolomia per dare così vita a quei "Monti Pallidi" tanto blasonati e ricercati. 
Vette che si innalzano nel cielo ad oltre 3.000 metri di quota, gruppi montuosi che raccoglono a se i lati più belli di questa prima parte di Paradiso, quello delle Dolomiti del Veneto, le meglio conosciute come Dolomiti Bellunesi.

bottom of page